James Cameron parla del futuro di Terminator

- Google+
72
James Cameron parla del futuro di Terminator

James Cameron, in un'intervista con The Daily Beast, tocca ancora l'argomento Terminator: sappiamo già che i diritti del franchise torneranno in mano sua dal 2019, con un nuovo film da lui prodotto, ma diretto da Tim Miller, autore del recente Deadpool. Dopo il quasi-flop di Terminator Genisys, salvato in corner dagli incassi cinesi, e il precedente Terminator Salvation, ancora più detestato dai fan, molti suggeriscono che ormai il marchio sia arrivato al capolinea. James non è d'accordo e ci dice:

"Arranca, cercando di trovare ancora un suo perché. Diciamo che a un certo livello ha perso di rilevanza. Forse le cose che lo resero bello all'epoca ora portano allo sbadiglio. E' facile ricordare con affetto le cose che hanno dato vita a un franchise, ma è dura mantenere un franchise in forma, aggiornato. Non ci metto le mani da Terminator 2, ed era il 1991. Quindi? 26 anni? Ma secondo me è possibile raccontare una grande storia di Terminator oggi, renderla rilevante. Viviamo in un'epoca digitale, Terminator nella sostanza parla del nostro rapporto con la tecnologia, e di come la tecnologia possa rifletterci, nel film letteralmente, in una forma umana che è nemesi e minaccia. Ma anche in quei film, nei due che feci, si parla del modo in cui ci disumanizziamo. Nell'epoca in cui la gente è assorbita dal suo mondo sociale virtuale, insomma... guardatevi intorno. Dico sempre: se Terminator era sulla guerra tra gli esseri umani e le macchine, osservate un qualsiasi ristorante o sala d'attesa di aereoporto e ditemi che le macchine non hanno vinto, che ogni umano che vedete non ne è schiavizzato. Insomma, si può fare un film di Terminator attuale? Certo che sì."

Cameron sembra fiducioso. Nel frattempo, dovrebbe essere al lavoro sui sequel di Avatar: il primo è slittato più e più volte, e ora si spera ancora di portarlo in sala nel 2018.



Domenico Misciagna
  • Giornalista specializzato in audiovisivi
  • Autore di "La stirpe di Topolino"
Lascia un Commento
Lascia un Commento